-A A +A

COMUNICATO STAMPA

logo.png

Settimana della consapevolezza sulla CCSVI dal primo all’8 Maggio

 

Concerti ed eventi in tutta Italia

A Roma ‘Un violino Amati del 1611 per le quattro stagioni di Vivaldi’ con l’Ensemble Conservatorio Santa Cecilia e il maestro Vianello Mirabello . Parteciperà la violista Anna Serova.

 

A Roma sarà presente il prof.Paolo Zamboni

CALENDARIO EVENTI DELLA SETTIMANA DELLA CCSVI 2016

CCSVI nella Sclerosi Multipla Onlus, con il Patrocinio del Senato della Repubblica e di diverse città italiane, promuove e organizza  in tutta Italia la Seconda Settimana della Consapevolezza sulla CCSVI. La settimana partirà domenica 30 aprile da Bologna e terminerà domenica 8 maggio a Roma con la presenza del professor Paolo Zamboni.

Oggi compiamo 6 anni - Auguri CCSVI nella SM - Onlus

Oggi la nostra Associazione compie 6 anni di vita. Desideriamo festeggiarla riproponendo il video di Nicoletta Mantovani - presidente onoraria dell'Associazione dal 2010 al 2014 - di presentazione dell'Associazione. Era il 9 aprile 2010. Grazie a tutti voi per il grande sostegno! 

 Videomessaggio di Nicoletta Mantovani - 9 aprile 2010 


Premio Marco Biagi all'Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla Emilia Romagna

safe_image.jpg

L’Associazione CCSVI nella SM Emilia Romagna, è risultata tra i vincitori del “Premio Marco Biagi - Il Resto del Carlino”, un premio per la solidarietà sociale dedicata al giuslavorista, autore del libro bianco del lavoro, barbaramente ucciso dalle brigate rosse la sera del 19 marzo 2002.

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA NAZIONALE DEI SOCI - Sabato 02 aprile 2016 – Granarolo dell’Emilia (BO)

logo.jpg

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA DEI SOCI

Sabato 02 aprile 2016 – Granarolo dell’Emilia (BO)

5 per 1000 a CCSVI nella Sclerosi Multipla Onlus

Anche quest'anno potete scegliere di destinare il 5 per mille dell’IRPEF a CCSVI NELLA SCLEROSI MULTIPLA – ONLUS. Ciò significa che, a costo zero per voi, potete decidere che il 5 per mille della vostra imposta IRPEF sul reddito dichiarato venga assegnato alla nostra Associazione. Come fare?

 

Sul modello 730 o UNICO della dichiarazione dei redditi oppure sul modello CUD, per coloro che sono esonerati dalla presentazione dei due modelli precedenti, nella sezione SCELTA PER LA DESTINAZIONE DEL CINQUE PER MILLE DELL’IRPEF, bisogna apporre la firma del dichiarante e il codice fiscale di CCSVI NELLA SCLEROSI MULTIPLA – ONLUS:  91321490376 nel primo riquadro, in alto a sinistra

 

ll codice fiscale per la destinazione del 5 per 1000 a

CCSVI nella Sclerosi Multipla - Onlus è: 91321490376

 

 


Il Piccolo: "Esame dei tecnici superato Le Terme sono accreditate"

Logo ccsvi FVG

Per le Terme romane di Monfalcone ormai è questione di giorni. Il tempo di predisporre il decreto di accreditamento regionale che andrà in firma ai fini dell’adozione in settimana. Finalmente, dunque, ci siamo. La Commissione tecnica di esperti nominati dalla Direzione regionale Salute, infatti, ha eseguito il sopralluogo allo stabilimento termale di via Timavo. E il giudizio espresso è stato positivo. Su tutti i fronti.

RICERCA. FONDAZIONE MACH: FRUTTA E VERDURA AIUTANO SISTEMA IMMUNITARIO

index.jpg
(DIRE) Roma, 1 mar. 
Si chiamano microRNA vegetali e sono una classe di composti naturali, presenti in frutta e verdura, che promettono proprieta' antinfiammatorie e di protezione del sistema immunitario.
In virtu' del meccanismo di azione di tali composti, inoltre, e' possibile ipotizzare lo sviluppo di prodotti nutraceutici e terapeutici dotati di maggiore specificita' e meno effetti collaterali rispetto a quelli attualmente disponibili.

Premio di laurea e Borsa di studio edizione 2016

tocco_universita

CCSVI nella Sclerosi Multipla Onlus, da sempre a fianco della libera ricerca su Insufficienza Venosa Cronico Cerebrospinale (CCSVI) e Sclerosi Multipla, anche per il 2016 istituisce un premio di Laurea e una Borsa di studio destinati a giovani ricercatori, entrambi dell’importo di 1.300 euro.   SCADENZA DEI BANDI 26/03/2016

Seconda edizione della "Settimana della Consapevolezza sulla CCSVI"

photo_2016-02-24_16-49-32.jpg

"Gran parte del progresso sta nella volontà di progredire."

Lucio Anneo Seneca

 

L’Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla Onlus, dall'1 all' 8 maggio, celebrerà in tutta Italia la seconda edizione della Settimana della consapevolezza sulla CCSVI (acronimo di Insufficienza Venosa Cronico Cerebrospinale) con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica, i media e le istituzioni, sulla CCSVI condizione patologica scoperta dal prof. Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara e dal dottor Fabrizio Salvi dell’Ospedale Bellaria di Bologna. 

Perchè il logo del faro e i colori rosso ed arancio?

Il faro (la ricerca) con la sua luce indica la strada, la strada della ricerca libera da conflitti di interesse e che vuole indagare sul ruolo della componente vascolare nelle malattie neurodegenerative come la sclerosi multipla. Nell’immagine, tale componente vascolare si ‘traduce’ nella strettoia al centro del faro, simbolo delle ostruzioni delle vene colpite da Insufficienza venosa cronica cerebrospinale. I colori: l’arancione, il colore della sclerosi multipla ed il rosso per le sindromi vascolari. Insieme, essi rappresentano la correlazione scoperta tra la CCSVI e la Sclerosi multipla. 

Il faro illumina il cammino, l’Associazione si pone come guardiana di questo faro.

Presto saremo on line con il sito monotematico dedicato all'edizione 2016: www.settimanadellaccsvi.org 

#ccsvi2016

“CCSVI GAME OVER”: L'Associazione chiede chiarimenti sul post pubblicato sul canale Facebook del CeSMuV di Padova.

LOGO_RELoad_1.jpg

In data lunedì 8 febbraio veniva pubblicato sul profilo Facebook ufficiale del CeSMuV, Centro Regionale Specializzato per la Sclerosi Multipla del Veneto un post dal titolo” “CCSVI GAME OVER”. Nel post si faceva riferimento ai risultati di una ricerca finanziata dalla Regione Veneto che a oggi non è ancora stata pubblicata. L’Associazione ritiene che tali affermazioni vadano contro l’etica medica e con la nostra lettera invitiamo i responsabili della sanità veneta a prendere tutti i dovuti provvedimenti per evitare che nel futuro si ripetano comportamenti tanto dequalificanti -  Leggi la lettera inviata

Condividi contenuti